Fantafestival “Premio Speciale all’Innovazione”

Terzo importante riconoscimento per Caterina Ponti e il suo "Mediterraneo mare di vita"

Caterina Ponti, produttrice e regista di “Mediterraneo mare di vita”, il primo film-documentario italiano di ‘edutainment’, riceve il ‘Premio Speciale all’Innovazione’ del 32° Fantafestival a Roma

di Paradise Entertainment - Reporter: Gianluca Nardulli
Caterina Ponti, Mediterraneo mare di vita (fonte: web )

La Paradise Entertainment è lieta di annunciare l’assegnazione a Caterina Ponti da parte del direttivo del FANTAFESTIVAL del “Premio Speciale all’Innovazione” per il film-documentario “MEDITERRANEO MARE DI VITA”, da lei prodotto e diretto. La produttrice-regista che ha realizzato e siglato questa che si è distinta quale prima produzione italiana in assoluto di ‘edutainment’ (acronimo di educational & entertainment), sarà premiata dal FANTAFESTIVAL “Mostra Internazionale del Film di Fantascienza e del Fantastico”, imperdibile cine-kermesse capitolina giunta quest’anno alla 32° edizione, il prossimo Lunedì 25 Giugno alle ore 21 presso il Centro Culturale Elsa Morante (Piazzale E. Morante, Roma).

I direttori Adriano Pintaldi ed Alberto Ravaglioli sono da oltre tre decenni al timone di questo veliero che segue al passo coi tempi le molteplici rotte del fantastico, scandagliato nelle multiple accezioni e varianti, portando con sé non solo un prezioso carico di opere provenienti da tutto il mondo, ma offrendo anche momenti di incontro e confronto tra film-makers ed autori di generazioni diverse, focus su artisti e tecnici di fama e corpose retrospettive; i direttori, dopo la loro annuale recherche, hanno deciso di conferire a Caterina Ponti questo premio speciale certificando con il loro “pipistrello” (iconografico trademark del festival) non solo la qualità ma anche l’incisività della sua opera.

Nel ricevere la notizia, la regista-produttrice Ponti impegnata nella preparazione del suo prossimo progetto top secret, ha dichiarato: “Sono estremamente felice per questo premio, per cui sentitamente ringrazio Pintaldi e Ravaglioli ed il direttore del Centro Culturale E. Morante Pier Luigi Manieri; mi viene in mente un ipse dixit vergato dal fulgido maestro Ray Bradbury, indimenticabile guru della narrativa fantastica (suoi, tra gli altri, i cults “Cronache marziane”, “Fahrenheit 451”, “L’uomo illustrato”, e, in tema acquatico, l’adattamento-sceneggiatura del romanzo di Herman Melville per il film “Moby Dick la balena bianca” diretto da John Huston con Gregory Peck); questo inimitabile cronista di mondi fantasy, dall’alto dei suoi 30 milioni di libri venduti, scrisse: «A volte bisogna buttarsi, e costruire le proprie ali mentre si cade: altrimenti nessuno, razionalmente, si innamorerebbe mai».

Ho dedicato il film che è un grande atto d’amore ed un inno alla vita, a mio padre Alessandro; dedico questo premio del FANTAFESTIVAL, che mi rende orgogliosa - aggiunge - alla memoria di Bradbury, recentemente scomparso.”

Questo assegnato dal FANTAFESTIVAL ‘12 rappresenta il terzo riconoscimento attribuito alla produttrice-regista Ponti per il suo fantasmagorico film-documentario “MEDITERRANEO MARE DI VITA”, dopo i recenti Premio Speciale del ROMA FILM FESTIVAL e la Medaglia “Con il Rotary incontro al Mondo (Rotary International)” del ROTARY CLUB RIMINI RIVIERA.

La Ponti, avendo lanciato un genere inedito con il quale è riuscita a trasmettere caleidoscopiche emozioni ‘fantastiche’, viene premiata come figura imprenditoriale distintiva che nell’odierno panorama nazionale ha avuto la forza di sperimentare nell’entertainment (in questo caso intrattenimento - educativo) e la voglia di rischiare in proprio con una produzione orgogliosamente Made in Italy, indipendente ed autofinanziata, affermatasi - soprattutto - quale prototipo di un nuovo format che, come tale, è risultato innovativo ed anche coraggioso.

Caterina Ponti in “MMDV” ha raffigurato il Mare Nostrum plasmandolo con profondo senso artistico ed animandolo assai poeticamente con l’immaginifico incipit “Immagini da sentire, musiche da vedere”; un’appassionante nuotata in questo teatro infinito sospeso tra magiche millenarie realtà, ammantato storicamente da pindarica fantasia, un ritratto assai originale dell’elemento chiave ‘acqua’ (con incontri ravvicinati con alcuni dei suoi multiformi e più curiosi abitanti) che è fertile ventre e fonte di vita, habitat stimolante creatività ed immaginazione: un tesoro universale ricco di storia che va salvaguardato e tutelato.

Il “Premio Speciale all’Innovazione” del FANTAFESTIVAL alla produttrice-regista incornicia il già ampissimo positivo plauso raccolto dall’eterogeneo pubblico nelle proiezioni in varie città e regioni dello Stivale, che hanno incontrato larghissimo favore dei media, della critica e degli addetti ai lavori.

La fanta - premiazione della Ponti s’incastona nell’omaggio reso al cinema italiano da questo popolarissimo festival romano, che tradizionalmente offre un’attenta, peculiare e pregevole panoramica sulla nostra produzione audio-visiva, consolidando quel ponte culturalmente e mass mediologicamente necessario tra passato, presente e futuro. Un coinvolgente e magnetico melting pot che per due settimane, a partire dal 18 Giugno, sarà fruibile ad ingresso gratuito oltre che al Centro Culturale E. Morante, anche presso la Casa del Cinema ed il Cinema Trevi del CSC.

COMMENTI
LEGGI ANCHE
MAPPA
TAGS
Zelindo © 2011 - 2017 Mare nostrum editrice S.r.l. P.iva 02180800902 - Gerenza
Testata giornalistica Zelindo - Registrazione Tribunale di Sassari n°1 del 05/01/2012 - Iscrizione ROC n°14164
Via Gavino Matta, 3 - 07100 Sassari Italy - Tel. +39 079-291662
Azienda certificata con Sistema Gestione Qualità ISO 9001:2008, certificato n.220848 Bureau Veritas Italia Spa
Marenostrum.it | IlPortolano.it | SardegnaEventi24.it | MarenostrumEditrice.it | Zelindo.it
Facebook Twitter Google+ Rss Licenza Creative Commons certificazione iso 9001