Sapessi dire no...tappa di Biagio Antonacci all' Unipol Arena di Bologna

Un mix delle canzoni piu importanti della storia artistica di Biagio e i brani dell'ultimo cd uscito lo scorso mese e ancora primo in classifica Fimi per la quarta settimana di seguito, tra gli album più venduti.

di mimmo lamacchia - Reporter: mimmo lamacchia
biagio antonacci (fonte: foto mimmo lamacchia)
biagio antonacci (fonte: foto mimmo lamacchia)
biagio antonacci (fonte: foto mimmo lamacchia)
biagio antonacci (fonte: foto mimmo lamacchia)
Mercoledi 16 aprile 2012 l'Unipol Arena di Bologna ha visto il ritorno a casa di Biagio Antonacci con il suo Tour 2012.

Il concerto comincia sulle note di "Con Infinito Onore", con la sola voce dell'artista dietro le quinte. Sul palco si materializzano una ragazza in vestaglia bianca e un angelo con le ali nere, come a rappresentare la copertina di "Sapessi dire no", ultimo lavoro del cantautore milanese, disegnata da Milo Manara. Con loro entrano in scena anche dei ballerini con maschere di personaggi della nostra politica, che danzano sulle note della canzone che tocca questo tema.

Il palco si presenta minimalista, senza megaschermi, ma con vari giochi di luce e con una lunga passerella tra il pubblico proprio per stabilire quel contatto empatico che lega da sempre Biagio ai suoi fan. Il Cantautore di Rozzano, compare in scena da una pedana mobile, vestito elegantissimo tra l'ovazione del pubblico presente.

ll concerto si alterna con un mix delle canzoni piu importanti della storia artistica di Biagio e i brani dell'ultimo cd uscito lo scorso mese e ancora primo in classifica Fimi per la quarta settimana di seguito, tra gli album più venduti.

Seduto su uno sgabello, avvolto da un fascio di luce bianca, accarezzando le corde della chitarra, Biagio ha emozionato i suoi fan in un acustico particolare cantando "Quanto tempo e ancora" e "Fiore", prima e importante canzone da lui scritta a cui è molto legato, come lui stesso ha detto.

Curiosa e piacevole la presenza sul palco di alcuni artisti di strada a cui biagio ha voluto regalare la possibilità di esibirsi in un contesto importante come il palcoscenico del suo tour. Molto bella, infatti, la nuova interpretazione di "Coccinella" con l'introduzione di violino mentre una conchiglia si schiudeva e appariva una danzatrice. Altro momento di grande partecipazione , quando Biagio ha interpretato "Non vivo più senza te", coinvolgendo i fan nelle sonorità e nelle cadenze presenti in questo brano dove si incontrano "la pizzica salentina" e i ritmi latini.

Due ore di spettacolo dove Biagio non si è per nulla risparmiato, cantando , ballando e scatenando le ovazioni del pubblico. Un concerto che rispecchia ampiamente il volere dello stesso artista che è quello di avere un contatto diretto e da vicino con i propri fan.

Ad accompagnare il cantante milanese, sul palco Gabriele Fersini e Emiliano Fantuzzi alle chitarre, Mattia Bigi al basso, Fabrizio Morganti alla batteria, Simone D'Eusanio alla viola e violino, Massimo Tagliata alle tastiere e fisarmonica e Gabriella Peretti alle percussioni.

"Ti dedico tutto"
è stato il saluto finale di Biagio a tutti i presenti e "Ciao Lucio" ripetuto forte e più volte, è stato l'omaggio del cantante all'amico Lucio Dalla a cui ha dedicato il concerto.

Mimmo Lamacchia
COMMENTI
LEGGI ANCHE
MAPPA
TAGS
Zelindo © 2011 - 2017 Mare nostrum editrice S.r.l. P.iva 02180800902 - Gerenza
Testata giornalistica Zelindo - Registrazione Tribunale di Sassari n°1 del 05/01/2012 - Iscrizione ROC n°14164
Via Gavino Matta, 3 - 07100 Sassari Italy - Tel. +39 079-291662
Azienda certificata con Sistema Gestione Qualità ISO 9001:2008, certificato n.220848 Bureau Veritas Italia Spa
Marenostrum.it | IlPortolano.it | SardegnaEventi24.it | MarenostrumEditrice.it | Zelindo.it
Facebook Twitter Google+ Rss Licenza Creative Commons certificazione iso 9001